Archivio | maggio, 2010

Sex and The City.. glitter a volontà

31 Mag
venerdì sono, anzi SIAMO – le amiche di sempre da sempre fan della serie – andate a vedere Sex and The City – il Film parte II..
posso iniziare dicendo che la comodità delle poltroncine dell’Uci Cinema mi hanno fatto sentire come a casa..e come sempre dal divano di casa ho avuto un tuffo al cuore appena Carrie è apparsa in video.. come se rincontrassi per caso un’amica speciale che non vedo da anni..
potrà sembrare infantile, ma ho sempre avuto un debole per le serie che mi hanno accompagnato nell’infanzia, adolescenza e oltre! e Sex and The City è cresciuta con me.. dieci anni di fedeltà qualcosa vorranno pur significare!!
 
ma venendo al film…
 
bè.. sulla storia non ho molto da dire, un concentrato forse troppo denso di avvenimenti abbastanza scollegati tra loro, ma comunque sempre esilaranti.. sullo stile del telefilm…
non ho però apprezzato la scelta registica di alcune scene.. ed esempio ho trovato superficiale e sciocca la parte delle mussulmane col niqab ma fashion victim…

mmm… se la potevano decisamente risparmiare..

insomma il mio giudizio finale mi vede imbarazzata di fronte ad una trama un po’ troppo inconsistente ma allo stesso tempo divertita per le immancabili battute spassose (Samantha ne dice delle belle!) e alla fine soddisfatta per i 2 o 3 spunti interessanti che potevano e dovevano però essere approfonditi…

a scanso di equivoci vi voglio comunque confessare che sono uscita dal cinema con tanta tanta voglia di GLITTER!!!!!!  Grazie Ragazze!

Finisterre

28 Mag

 
ieri serata incantevole all’altrettanto incantevole ristorante Finisterre in Piazza Santa Croce.
adoro questo locale, che riesce a trasportarmi in mondi lontani ed eleganti
 
ogni volta  è un viaggio diverso nei sapori e profumi del mediterraneo
ogni volta mi ritrovo rapita dalla mistica atmosfera
ogni volta mi sorprendo innamorata..
 
 

..oggi circo…

26 Mag
si CIRCO.. nel senso che mancavano solo i nani e le ballerine stamattina sui viali di Firenze! ah no… mancava anche qualcos’altro: cartelli o vigili che ti avvertissero della tragedia che si stava consumando a Porta al Prato.. e della completa inutilità di proseguire il tuo viaggio sui viali direzione FiPiLi.. tanto non ci saresti mai arrivato..!!!
tanto per chiarire..
ore 6.00 si rompe la seconda tubazione più importante della Città – zona Stazione Leopolda
ore 8.00 Barbara parte da casa zona Cure per andare al lavoro come tutte le mattine (oggi con la macchina)
Ore 8.10 Barbara è completamente imbottigliata nel traffico sui Viali.. e pensa: "Cosa cavolo sarà successo stavolta!"
Ore 8.35 Barbara è ancora imbottigliata nel traffico, sempre sui viali, e pensa: "voglio il sangue dei colpevoli – qualcuno deve pagare!"
Ore 8.45 Barbara viene informata con modi sbrigativi e maleducati da un poliziotto che: "No! Di qui non si passa! Viale Belfiore è chiuso al traffico! vada vada.. per La FiPiLi passi dal ponte all’Indiano! vada vada"
Ore 8.45 Barbara imprecando conto il poliziotto, contro il governo, contro il destino, contro se stessa, contro il mondo intero, pensa: " ma porca vacca, non potavano mettere dei cartelli o dei vigili sui viali che informassero i poveri automobilisti dell’inutilità di proseguire nel loro viaggio della speranza? e poi me lo vieni a dire su viale Belfiore che per andare ad Empoli devo prendere il Ponte all’Indianooooo?.."
Ore 8.50 Barbara gira la macchina e se ne torna a Casa.. prende lo scooter e di corsa vola alla Stazione a prendere il primo treno (in ritardo – ma questa è un’altra storia..) che la condurrà finalmente al lavoro..
 
Ore 15.00 Barbara ha definitivamente digerito anche questa ennesima vessazione, ed è sempre più convinta che l’Italia sia un paese del terzo mondo e Firenze un comune del medioevo..
 
 
 

De Rerum Maldestria

24 Mag
Per tutti quelli che mi ritengono dannatamente maldestra e imbranata.. (oltretutto a ragione).. e per tutte quelle che come me non lasciano passare uno spigolo senza prima averci sbattuto contro!
tiè:
 
DE RERUM MALDESTRIA

colpi, botte, gomitate
porte aperte od accostate
angolini maledetti
contro cui sbattere i denti

bende garze cerottini,
nasi rotti e mugolini
ghiaccio e pianti furibondi
per le nostre notti insonni

chi ci guarda.. sconsolate
"ma che povere imbranate"
ma non sa che Maldestrìa
equivale a Fantasia!

B.B.
 
 

ELISA – HEART TOUR 2010: Stanca ma Felice

21 Mag
lo sanno tutti che la musica ha il potere magico di tirare su il morale, è un prozac naturale, rilassa sei hai bisogno di calma, elettrizza se in quel momento desideri adrenalina.. ognuno di noi ne può prendere il beneficio che più desidera.. ed io ragazzi, ieri mi sono lasciata cullare dalle emozioni, le ho assaporate tutte.. e tutte sapevano di buono! la voce di Elisa mi ha liberato corpo, mente e anima … ed oggi mi sento finalmente STANCA MA FELICE!

Elisa in concert

20 Mag
e vaiiiiiiiiii
stasera concertone di Elisa!!!!
 

oggi…BANDIERA BIANCA

19 Mag
BANDIERA BIANCA
Mr. Tamburino non ho voglia di scherzare
rimettiamoci la maglia i tempi stanno per cambiare
siamo figli delle stelle e pronipoti di sua maestà il denaro.
Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare
quei programmi demenziali con tribune elettorali
e avete voglia di mettervi profumi e deodoranti
siete come sabbie mobili tirate giù uh uh.
C’è chi si mette degli occhiali da sole
per avere più carisma e sintomatico mistero
uh com’è difficile restare padre quando i figli crescono e le mamme imbiancano.
Quante squallide figure che attraversano il paese
com’è misera la vita negli abusi di potere.

Sul ponte sventola bandiera bianca
sul ponte sventola bandiera bianca
sul ponte sventola bandiera bianca
sul ponte sventola bandiera bianca.

A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata
a Vivaldi l’ uva passa che mi dà più calorie
uh! com’è difficile restare calmi e indifferenti
mentre tutti intorno fanno rumore
in quest’epoca di pazzi ci mancavano gli idioti dell’orrore.
Ho sentito degli spari in una via del centro
quante stupide galline che si azzuffano per niente
minima immoralia
minima immoralia
e sommersi soprattutto da immondizie musicali.

Sul ponte sventola…

minima immoralia…
The end
my only friend this is the end
sul ponte …

oh… questa frase è bellissima… probabilmente se avessi davvero il cuore spezzato non la penserei così… ma è indubbiamente bellaaa

18 Mag
..grazie per avermi spezzato il cuore…
finalmente la luce riesce a entrareeeee
– Irene Grandi –

“Chi rinuncia alla libertà per avere la sicurezza, non merita nè l’una nè l’altra” B.F.

17 Mag
…un minuto di riflessione…

The Day we went to the Sea – Tishani Doshi

13 Mag
The day we went to the sea
mothers in Madras were mining
the Marina for missing children.
Thatch flew in the sky, prisoners
ran free, houses danced like danger
in the wind. I saw a woman hold
the tattered edge of the world
in her hand, look past the temple
which was still standing, as she was —
miraculously whole in the debris of gaudy
South Indian sun. When she moved
her other hand across her brow,
in a single arcing sweep of grace,
it was as if she alone could alter things,
bring us to the wordless safety of our beds.